Skip to main content
Economy and Finance

Coordinamento con il Fondo europeo per gli investimenti (FEI)

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) è lo strumento specializzato dell’UE per il capitale privato, le garanzie e i microfinanziamenti, soprattutto a sostegno delle PMI, delle microimprese e delle imprese sociali. Il FEI fa parte del gruppo della Banca europea per gli investimenti ed è in parte di proprietà della Commissione europea.

Partecipazione della Commissione al FEI

Le norme riguardanti la partecipazione della Commissione al FEI sono definite in una decisione del Consiglio in base alla quale occorre mantenere contatti regolari con il FEI al fine di valutare la necessità di consultazioni informali in seno alla Commissione.
Come indicato nello statuto, il FEI è gestito da tre autorità: l’assemblea generale, il consiglio di amministrazione, il direttore esecutivo e il suo vice.

Consiglio di amministrazione

Il consiglio di amministrazione del FEI è composto di sette direttori, di cui due sono designati dalla Commissione e nominati dall’assemblea generale del FEI. Il consiglio di amministrazione si riunisce circa una volta al mese, in particolare per:

  • decidere sulle operazioni del FEI
  • adottare orientamenti e direttive per le operazioni e la gestione del Fondo
  • elaborare proposte da presentare all'assemblea generale
  • definire i criteri per il rendimento delle operazioni del FEI
  • garantire che il Fondo sia gestito conformemente allo statuto e agli orientamenti adottati dal consiglio di amministrazione.

Nel periodo fra una riunione del consiglio di amministrazione e la successiva, le decisioni possono essere prese anche mediante procedura scritta.

Assemblea generale

L'assemblea generale del FEI si riunisce almeno una volta all’anno. La direzione generale per gli Affari economici e finanziari prepara, a nome della Commissione europea, le notifiche al Consiglio e al Parlamento europeo sulle questioni da discutere all'assemblea generale annuale del FEI.